Crea sito

Due bebè salvati in 7 giorni dal medico-angelo del 118

Visite: 82

 

In entrambi i casi stavano per soffocare. Il racconto di Lorenzo de Toffoli: dopo il neonato salvato in zona Fabbricotti, un episodio identico a Shangai

 

LIVORNO. A distanza di una settimana dal caso del bebè di 14 giorni salvato in extremis, un altro soccorso da brividi per un neonato al quale il latte della mamma era rimasto di traverso innescando una crisi respiratoria: la settimana scorsa in zona Fabbricotti, stavolta a Shanghai.

I genitori, due persone di origine straniera che vivono in città da anni, sono andati nel panico e hanno iniziato a urlare nel cuore della notte: le grida hanno svegliato una vicina, che si è preoccupata, ha bussato alla porta della coppia e ha chiamato immediatamente il 118. I soccorsi hanno impiegato appena 4 minuti ad arrivare, nel frattempo però la donna – guidata telefonicamente dal medico della centrale operativa – ha svolto le prime manovre sul corpo del bebè. Che poi, grazie all’intervento dell’ambulanza con il medico a bordo, è stato liberato dal latte ed è tornato a respirare regolarmente. All’ospedale è stato portato nella shock room per precauzione. «Ma ora sta benissimo, non ci sono più problemi», la precisazione del dottore.

Già, il dottore. A intervenire è stato un mezzo della Misericordia di via Verdi, esattamente come la scorsa settimana vicino villa Fabbricotti. E a bordo c’era lo stesso medico del 118, Lorenzo de Toffoli, medico chirurgo nato a Siena, lavora da anni a Livorno dopo aver fatto il volontario sulle ambulanze per una vita. Un angelo capace di salvare due neonati nel giro di sette giorni. “È stata una doppia fortuna – minimizza – i due bambini avevano lo stesso problema, quello del rigurgito dopo il pasto dato dalla madre. Non respiravano, rischiavano veramente di soffocare…”. Poi aggiunge: “Sì, è emozionante vedere la serenità di una famiglia dopo la paura, la preoccupazione, le lacrime. Da parte nostra l’attenzione è sempre massima, sia davanti a un trentenne che a un ottantenne, ma quando si tratta di bambini scatta qualcosa in più”.

Rocco. M.

Nato a Foggia, Soccorritore dal 94, fondatore della pagina Facebook e gestione dei social media "Gli angeli del soccorso". Attualmente dipendente della Sanitaservice ASLFG la sua passione per il volontariato vede la sua massima espressione nella realizzazione del progetto Angeli del soccorso...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.