Crea sito

“Il reparto di Cardiologia dell’ospedale San Timoteo ha salvato la vita a mio padre”

Visite: 227

 

L’ennesimo miracolo , ma sì, non vogliamo abusare di questo termine, ma quando si strappa alla morte un uomo che ha avuto 20 minuti di arresto cardiaco ci sta tutto. A renderla una ragazza, il cui papà di 53 anni ha rischiato la vita ad agosto. Ma lasciamo che sia lei a raccontare il fatto.

“Abito a termoli da pochi anni e il 17 agosto di quest’anno abbiamo avuto una bruttissima esperienza finita con un grande miracolo. Scrivo per dare un ulteriore testimonianza positiva del reparto di Cardiologia dell’ospedale San Timoteo di Termoli.

Mio padre, 53 anni, le sue iniziali sono M. P., il 17 agosto arrivò in ospedale con forti giramenti di testa e sudava tantissimo; all’istante lo portarono nel pronto soccorso e scoprirono che stava in ischemia cardiaca, all’improvviso davanti ai loro occhi ebbe il primo infarto e mentre lo stavano soccorrendo ebbe il secondo infarto molto pesante che gli comportò un arresto cardiaco per ben 20 minuti.

Iniziarono a ventilarlo, massaggio cardiaco e defibrillatore ma niente così dopo i primi 15 minuti che il cuore si era fermato si erano fermati anche i medici per accertarne il decesso, ma il professore di cardiologia il dottor S. non si arrese a quella morte fulminante e continuò a massaggiarlo e con l’aiuto di qualche angelo mio padre dopo 20 minuti di morte venne riportato in vita. Gli fecero l’angioplastica, 7 giorni di coma farmacologico e 7 nell’Utic.

Vorrei ringraziare oltre a congratularmi con loro, tutti i medici e infermieri che ci hanno seguiti con il cuore oltre che con professionalmente, ci hanno sostenuto e hanno compiuto un vero e proprio miracolo con la loro bravura senza arrendersi fino all’ultimo.

Oggi dopo un mese mio padre sta a casa e da una bruttissima esperienza gli resta un ottimo ricordo della bravura e l’umanità del reparto della cardiologia. Grazie a tutti di vero cuore”.

 

Rocco. M.

Nato a Foggia, Soccorritore dal 94, fondatore della pagina Facebook e gestione dei social media "Gli angeli del soccorso". Attualmente dipendente della Sanitaservice ASLFG la sua passione per il volontariato vede la sua massima espressione nella realizzazione del progetto Angeli del soccorso...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*